Vedi tutti
Vedi tutti
Tappa

12

Giovedì 16
Maggio 2024

190 km
Dislivello 2.100 m

Partenza tra

G ::

Martinsicuro -

Fano

altimetria

planimetria

info tecniche

Tappa dei muri bassi (quelli non estremi). Dopo una prima parte lungo l’Adriatico dopo Civitanova Marche ci si allontana dal mare per affrontare un percorso di continui saliscendi fatti di strappi e strappetti più o meno difficili. Se ne possono catalogare 10 (solo alcuni sono GPM) dei quali l’ultimo a 12 km dall’arrivo dovrebbe permettere a qualche audace/coraggioso di prendere il largo.

  • altimetria
  • planimetria
  • info tecniche

info turistiche

Città di:

partenza
arrivo

Martinsicuro



Panoramica

Il territorio di Martinsicuro è situato nella Val Vibrata, in provincia di Teramo. Posto lungo la costa adriatica, è una delle più frequentate località turistiche di tutta la Regione Abruzzo. La città è un moderno centro balneare, commerciale e turistico, con molta attenzione al verde e alla natura, dotato di strutture ricettive tra alberi, campeggi e villaggi turistici. Palme, oleandri e pini fiancheggiano un lunghissimo e suggestivo lungomare con spiagge sabbiose e bassi fondali, ideali per famiglie. A Martinsicuro, inoltre, inizia il tratto abruzzese della pista ciclabile facente parte dell’ambizioso progetto della Ciclovia Adriatica.

Gastronomia

Da citare assolutamente le Mezzemaniche al battuto di alici e il “Brodetto“.

Punti di Interesse

  • Biotopo costiero: Martinsicuro vanta un Biotopo dove natura e fauna vengono preservate e di un fantastico lungo Tronto, ideale per passeggiare a piedi o in bicicletta! Le dune ospitano piante rare, un tempo diffuse sull’intera costa adriatica, e il Fratino.
  • Torre Carlo V: si tratta di una imponente costruzione in laterizio, a base quadrangolare, su tre livelli scanditi da due cornici marcapiano bombate in pietra.
  • Castellaccio: l’antico palazzo dei Franchi, un tempo proprietari dei territori di Villa Rosa, svetta dalle colline osservando tutto il paese. Il castellaccio è divenuto nel tempo il simbolo del paese e dell’associazione Pro Loco stessa, un simbolo inconfondibile che trasmette forza e sicurezza. Il castello, in pieno stile ottocentesco, è oggi, purtroppo, in stato di abbandono.
  • Pista di pattinaggio.
  • Lungomare.

Fano



Panoramica

Fano è città di mare, abitata per secoli da pescatori e marinai ma anche città d’arte, incastonata tra le colline e l’Adriatico, fiera della sua lunga storia, città attenta alla conservazione ecologica dell’ambiente – mare, collina, spazi urbani – e per questo più volte premiata e infine, città capace di accogliere ed ospitare.

Gastronomia

Questi i piatti tipici di Fano: pesce freschissimo del mare Adriatico, vongole, brodetto, la “moretta” fanese, carni genuine, tartufo dell’entroterra, formaggi di fossa. Fano raccoglie le eccellenze della tradizione enogastronomica del territorio.

Vino e Bevande

Bianchello del Metauro Doc, Colli Pesaresi Doc, Pergola Aleatico Doc, Vino e Visciole.

Punti di Interesse

Arco d’Augusto, Mura Augustee, Pincio, Teatro della Fortuna, Area Archeologica Sant’Agostino, Palazzo Malatestiano, Rocca Malatestiana, Tombe Malatestiane, Chiesa di S. Francesco, Bastioni Nuti e Sangallo, Porta Maggiore, Museo della via Flaminia, Pinacoteca S. Domenico, Basilica di S. M. Assunta, Chiesa di S. Pietro in Valle.

Seguici
sui social
#giroditalia

top sponsor