In programma 6 tappe per velocisti, 8 di media difficoltà, 5 di alta difficoltà e 2 a cronometro (67,2 chilometri totali) compresa quella che chiuderà il Giro, dall’Autodromo di Monza al Duomo di Milano. Lo Stelvio sarà la Cima Coppi.

Scopri le tappe

Tappa 1

ALGHERO - OLBIA

5 maggio 2017, venerdì, 203 km /

Tappa mossa planimetricamente e altimetricamente. La prima parte è caratterizzata da una sequenza di saliscendi lungo la costa nord. Ultima asperitàla salita di San Pantaleo di circa 5 km con 3 km vicino all’8%. Finale ancora ondulato fino a Olbia per l’eventuale volata tutta da conquistare.

Tappa 2

OLBIA - TORTOLÌ

6 maggio 2017, sabato, 208 km /

Tappa di mezza montagna che potrebbe terminare con uno sprint di gruppo. La prima parte si svolge nell’entroterra Nuorese con saliscendi e tre lunghe salite di cui GPM Nuoro e il Passo di Genna Silana. Ultimi 50 km prevalentemente in discesa o piano, ma su percorso molto articolato. Ancora una volata da conquistare.

Tappa 3

TORTOLÌ - CAGLIARI

7 maggio 2017, domenica, 148 km /

Tappa praticamente pianeggiante con lievi, ma blande, ondulazioni lungo l’intero percorso. Dopo Villasimius si incontrano alcune brevi salite lungo la strada costiera. Segue l’avvicinamento – completamente piatto – alla città di Cagliari fino alla volata sicura per il gruppo compatto.

Tappa 4

CEFALÙ - ETNA

9 Maggio 2017, Martedì, 180 km /

Tappa “alpina” con un dislivello di quasi 3500 m in due sole salite, la Portella di Femmina Morta e la salita finale al Rifugio Sapienza dalla salita del Salto del Cane con una pendenza media superiore al 7% e picchi al 12%. Dopo un tratto lungo la costa nord le due lunghe salite e una lunga discesa attraverso i Parchi dei Nebrodi e dell’Etna. Primo arrivo in salita del Giro 2017.

Tappa 5

PEDARA - MESSINA

10 Maggio 2017, Mercoledì, 157 km /

Tappa mossa nella prima parte alle pendici dell’Etna attraverso parecchi centri urbani con passaggi caratterizzati dai consueti ostacoli urbani. Discesa la Valle dell’Alcantara e attraversata Taormina la corsa diventa pianeggiante lungo al costa per terminare a Messina con un circuito finale per una volata di gruppo.

Tappa 6

REGGIO CALABRIA - TERME LUIGIANE

11 Maggio 2017, Giovedì, 207 km /

Tappa mossa nella prima parte con due lunghe salite (la prima GPM) e un percorso lungo la costa fino ai tre denti finali per giungere all’arrivo di Terme Luigiane per finisseurs.

Tappa 7

CASTROVILLARI - ALBEROBELLO (Valle d'Itria)

12 Maggio 2017, Venerdì, 220 km /

Tappa per velocisti quasi interamente pianeggiante. Dopo una partenza in leggera discesa si percorre tutta la costa che dalla Calabria lungo la Basilicata conduce in Puglia. Lasciata ala ss.106 si sale a Massafra per poi toccare le maggiori località della Valle d’Itria con un percorso articolato, ma pianeggiante per una probabile volata di gruppo.

Tappa 8

MOLFETTA - PESCHICI

13 Maggio 2017, Sabato, 189 km /

Tappa di mezza montagna con la prima parte perfettamente pianeggiante fino a Manfredonia per poi entrare nella seconda con salite vere e numerosi saliscendi. Si sale a Monte Sant’Angelo per poi affrontare la costiera del Gargano con parecchi saliscendi. Si attraversano le principali località della zona come Vieste prima dell’arrivo a Peschici in cima allo strappo già affrontato nel 2000 e nel 2007.

Tappa 9

MONTENERO DI BISACCIA - BLOCKHAUS

14 Maggio 2017, Domenica, 139 km /

Tappa leggermente ondulata nella prima parte per terminare con la salita secca del Blockhaus (Passo della Maielletta o “Mamma Rosa”) dal versante di Roccamorice. Si tratta del versante più duro della famosa salita con un tratto centrale di oltre 7 km attorno al 9-10%. Arrivo coincidente con quello del 2009 a quota 1675 m.

Tappa 10

SAGRANTINO STAGE: FOLIGNO - MONTEFALCO ITT

16 Maggio 2017, Martedì, 39,2 km /

Cronometro individuale perfettamente pianeggiante nella prima parte, vallonata nella seconda e in falsopiano nella terza. A metà si supera un breve strappo seguito da un’ampia discesa. Due i rilevamenti cronometrici intermedi. Arrivo a ridosso delle mura del villaggio medievale di Montefalco.

Tappa 11

FIRENZE (Ponte a Ema) - BAGNO DI ROMAGNA

17 Maggio 2017, Mercoledì, 161 km /

Tappa appenninica classica. È una sequenza di salite (pedalabili) e discese per passare da una valle all’altra. Già da Firenze (Ponte a Ema) si deve scalare il Passo della Comsuma, poi si entra nel Parco delle Foreste Casentinesi con il valico della Calla seguito dall’impegnativa Sella di Raggio. Passaggio sull’arrivo per attaccare l’asperità più difficile (negli ultim km soltanto) del Monte Fumaiolo quindi discesa direttamente fino all’arrivo.

Tappa 12

FORLÌ - REGGIO EMILIA

18 Maggio 2017, Giovedì, 237 km /

Tappa per velocisti con una prima parte accidentata attraverso la Colla di Casaglia per entrare nel tratto appenninico della A1 a Barberino del Mugello per superare il Valico Appenninico e uscrine a Rioveggio. Seguono oltre 100 km tra discesa e pianura per giungere ai vialoni di Reggio Emilia per una volata compatta.

Tappa 13

REGGIO EMILIA - TORTONA

19 Maggio 2017, Venerdì, 162 km /

Tappa assolutamente pianeggiante. Si snoda interamente lungo strade statali ampie e rettilinee dall’inizio alla fine. Si attraversano Parma, Fidenza, Piacenza e Voghera. Da Casteggio si percorre il tracciato della Milano-Sanremo. Volata finale in centro a Tortona.

Tappa 14

CASTELLANIA - OROPA (Biella)

20 Maggio 2017, Sabato, 131 km /

Tappa breve e molto intensa. Primi 120 km perfettamente pianeggianti per attraversare la pianura padana e giungere a Biella per la salita secca finale. Oropa è la Montagna Pantani a ricordo dell’impresa del 1999. Salita finale di 11.8 km con media oltre il 7% e punte a metà salita del 13%.

Tappa 15

VALDENGO - BERGAMO

21 Maggio 2017, Domenica, 199 km /

Tappa nettamente suddivisa in due parti: la prima pianeggiante per 150 km dalla partenza a Zogno e poi molto intensa e abbastanza dura negli ultimi 40 km con il finale del Lombardia 2016 e le salite di Miragolo San Salvatore e Selvino per arrivare a Bergamo Alta e a Bergamo per l’arrivo finale.

Tappa 16

ROVETTA - BORMIO

23 Maggio 2017, Martedì, 227 km /

Tappone Alpino di circa 5400 m di dislivello. Dopo una prima parte in leggera salita fino a Edolo si sacala il Mortirolo da Monno (unico precedente nel 1990) e poi dopo un passaggio sull’arrivo a Bormio si scala il Passo dello Stelvio (Cima Coppi) per giungere a PRato allo Stelvio e Glorenza, sconfinare in Svizzera e affrontare l’Umbrail Pass che rientra in Italia a soli 3 km dalla vetta dello Stelvio e quindi ridiscendere a Bormio.

Tappa 17

TIRANO - CANAZEI (Val di Fassa)

24 Maggio 2017, Mercoledì, 219 km /

Tappa di difficoltà intermedia. Inizia con la scalata in successione dell’Aprica e del Passo del Tonale. Lunga discesa in Val di Sole e Val di Non per poi risalire in Val di Cembra e quindi in Val di Fiemme e Fassa. Gli ultimi 70 km sono una lunghissima (dolce) salita fino all’arrivo con una potenziale volata ristretta.

Tappa 18

MOENA (Val di Fassa) - ORTISEI/ST. ULRICH (Val Gardena)

25 Maggio 2017, Giovedì, 137 km /

Tappone Dolomitico. Si scalano alcuni fra i più famosi e scalati passi della zona: Pordoi, Valparola, Gardena e Pinei. In 137 km si superano quasi 4000 m di dislivello. L’ultima salita in Valgardena porta a pochi km da Ortisei (finale come nel 2005).

Tappa 19

SAN CANDIDO/INNICHEN - PIANCAVALLO

26 Maggio 2017, Venerdì, 191 km /

Tappa con due salite in partenza (Monte Croce Comelico e Sappada) seguite da una lunga discesa spezzata dalla salita, breve, ma abbastanza intensa, di Sella Chianzutan prima della seconda parte di avvicinamento a Aviano. Salita secca finale di 14 km con i primi 6 km sempre attorno al 10% (punte del 15%) per poi calare, ma restare sempre molto dura fino all’arrivo (impresa di Pantani nel 1998).

Tappa 20

PORDENONE - ASIAGO

27 Maggio 2017, Sabato, 190 km /

Tappa molto lunga con lunghe salite. Dopo una prima parte attraverso le colline trevigiane del Prosecco si arria Feltre dove (a Caupo) si attacca il versante nord del Monte Grappa. Si tratta di 24 km di salita con lunghi tratti al 7-8% intervallati da brevi falsopiani o piccole discese. Lunghissima discesa fino a Romano d’Ezzelino e 10 km di pianura per attaccare la salita di Foza 14 km al 7.1%. Ultimi 10 km vallonati fino alol’arrivo in Asiago.

Tappa 21

MONZA (Autodromo Nazionale) - MILANO ITT

28 Maggio 2017, Domenica, 28 km /

Cronometro individuale perfettamente pianeggiante (o in leggerissima discesa) flungo i vialoni di Monza e Milano dopo una partenza all’interno dell’Autodromo di Monza (si fa un giro completo). Finale “classico” nella città che ha dato i natali al Giro con arrivo in Piazza Duomo.

sponsor

ok

ko