GRANDE PARTENZA 2020 – UNGHERIA

Una cronometro individuale per le vie della Capitale con finale in leggera salita e due tappe adatte ai velocisti. Sarà questa l’apertura del Giro d’Italia 2020, che prenderà il via sabato 9 maggio, dall’Ungheria. Le prime due tappe partiranno da Piazza degli Eroi (Patrimonio Mondiale dell’Unesco) nel cuore di Budapest. L’arrivo della cronometro sarà nel distretto del Castello, davanti alla Chiesa di Mattia in Piazza della Trinità, con gli ultimi 1.500 metri del tracciato in leggera ascesa (pendenza media del 4%). L’arrivo della seconda tappa, domenica 10 maggio, sarà a Gyor, la principale città dell’Ungheria Nord Occidentale, dopo 193 km. La terza tappa porterà il gruppo da Szekesfehervar a Nagykanizsa, costeggiando il Lago Balaton, dove saranno attesi ancora gli sprinter.

G2020 _Ungheria_Partenza_Logo

Quella ungherese sarà la 14^ partenza del Giro d’Italia dall’estero. Le 13 precedenti partenze dall’estero:

  • 1965 San Marino (Repubblica di San Marino)
  • 1966 Montecarlo (Principato di Monaco)
  • 1973 Verviers (Belgio)
  • 1974 Città Del Vaticano
  • 1996 Atene (Grecia)
  • 1998 Nizza (Francia)
  • 2002 Groningen (Olanda)
  • 2006 Seraing (Belgio)
  • 2010 Amsterdam (Olanda)
  • 2012 Herning (Danimarca)
  • 2014 Belfast (Irlanda Del Nord)
  • 2016 Apeldoorn (Olanda)
  • 2018 Gerusalemme (Israele)

 

Tappa 1: Budapest – Budapest ITT

9 maggio 2020 - 9,5 km

Cronometro cittadina piatta nella prima parte e in leggera salita nel finale.  Partenza dalla Piazza degli Eroi per portarsi sul Danubio e costeggiare il Parlamento. Passato il Danubio si entra nella città vecchia e in Clark Ádám Tér inizia la salita finale di circa 1.5 km attorno al 4% che termina in Piazza della Trinità dove saranno aggiudicati GPM e arrivo.

Tappa 2: Budapest – Györ

10 maggio 2020 - 193 km

Partenza da Budapest (Piazza degli Eroi) per portarsi sul Danubio scalando la breve e facile salita di Svábvár. Si prosegue lungo la pianura magiara con un susseguirsi di facili ondulazioni fino allo strappo (pendenze anche in doppia cifra) di Pannonhalma a 22 km dall’arrivo (sede di una nota abbazia). Si arriva quindi a Györ con un finale sui viali cittadini per una probabile volata.

Tappa 3: Székesfehérvár - Nagykanizsa

11 maggio 2020 - 197 km

Tappa praticamente pianeggiante con lievi, ma blande, ondulazioni lungo l’intero percorso. Gran parte della tappa costeggia il Lago Balaton con alcune incursioni nell’entroterra a Veszprém e Héviz. Segue l’avvicinamento – praticamente piatto – alla città di Nagykanizsa fino alla probabilissima volata per il gruppo compatto.

sponsor

ok

ko