Vedi tutti
Loading...
Vedi tutti
Marche
Le regioni del giro

Marche

Le Marche sono una regione dell’Italia centrale che confina con l’Emilia-Romagna e con la Repubblica di San Marino a nord, la Toscana, l’Umbria e il Lazio a ovest e a sud con l’Abruzzo; a est si trova il Mare Adriatico. Il confine a nord è segnato dal fiume Foglia, a sud è il Tronto a segnare il limitare della regione.

Oltre al capoluogo Ancona le altre province sono quelle di Pesaro-Urbino, Macerata, Fermo e Ascoli Piceno.

Il territorio è in prevalenza collinare (69%) mentre il restante 31% è montuoso con la catena degli Appennini. La limitatissima pianura, statisticamente non rilevabile, è costituita dalla stretta fascia a ridosso del mare. I monti più alti sono il Monte Vettore (2478 m) nella Catena dei Sibillini, il Monte Nerone (1526 m) e il Monte Catria (1702 m), questi due ultimi conosciuti anche in tappe del Giro d’Italia. Caratteristico il Promontorio del Conero nei pressi di Ancona.

Celebri sono le Grotte di Frasassi, la Gola del Furlo e altri luoghi di specifico valore naturale sparsi nel territorio.

Segno distintivo del territorio sono le dolci colline e il caratteristico colore mattone delle costruzioni in centri ricchi di storia che mantengono inalterata struttura e fascino. Nel XIV secolo le fu attribuito il nome Marca e definiti i confini non molto dissimili dagli attuali.

Ancona, con il suo porto e i suoi rapporti con l’Oriente, visse periodi di notevole prosperità. Urbino, Patrimonio dell’umanità dell’UNESCO, nel Rinascimento rappresentò un polo artistico, culturale e architettonico di primo rilievo internazionale. È la patria di Raffaello Sanzio e del Bramante. Passò poi allo Stato della Chiesa fino all’anno 1860 quando fu annessa all’Italia dopo la battaglia di Castelfidardo, nei pressi di Ancona, e qui assunse l’attuale denominazione di Marche.

Il tessuto dell’economia marchigiana è costituito da una fiorente piccola-media industria con punte d’eccellenza e rilevanza internazionale in vari settori. Di pari passo sono l’attività agricola e vitivinicola, quella della pesca e, soprattutto, il turismo balneare, delle città d’arte e degli sport invernali.

Le specialità culinarie sono gustose e particolari per ogni parte del territorio, così come l’ampia produzione di vini DOC.

Con Urbino si distinguono le città di Ancona, Ascoli Piceno con il centro storico dove domina il travertino, Camerino con l’università, Fabriano e la sua famosa carta. Altri luoghi di interesse sono Fermo, Jesi, patria del musicista Giovan Battista Pergolesi e fucina di medaglie con la sua tradizione nella scherma, la nobile Macerata, Recanati, con i luoghi del poeta Giacomo Leopardi (1798-1837) e del grande tenore Beniamino Gigli (1890- 1957), Loreto e la maestosa basilica mariana, Castelfidardo con la tradizione degli strumenti musicali, la fisarmonica in particolare, e San Benedetto del Tronto con il suo mare e, in campo ciclistico, tradizionale sede della conclusione della Tirreno-Adriatico.

Seguici
sui social
# giro

Vuoi restare sempre aggiornato sul mondo del Giro d’Italia e delle altre corse di RCS Sport?

Iscriviti
alla newsletter del giro d'italia

top sponsor