Vedi tutti
Loading...
Vedi tutti

Giro-E Enel 2024 – Tappa 9 Bacoli – Napoli

12/05/2024

Vita da imperatori, oggi, per i ciclisti del Giro-E, che delle sue partenze (diverse da quelle del Giro d’Italia) fa dei piccoli capolavori. Gioco facile, quando si parla di Napoli e, più nello specifico, di Bacoli. Fondata dagli antichi romani, con Baia era luogo di villeggiatura rinomato per i patrizi. Tracce se ne trovano sopra e, a causa del forte bradisismo della zona, sott’acqua. Imperatori a parte, Bacoli vive di bellezza propria, tra il Monte di Procida, Capo Miseno, il Castello Aragonese di Baia e un orizzonte che, dove volgi lo sguardo, ti stringe il cuore, soprattutto quando osservi Napoli come dal mare. Con il podio firma alla Villa comunale e il percorso a lambire prima il Lago Fusano con la suggestiva Casina Vanvitelliana e poi il Golfo di Napoli fino al traguardo in lungomare Caracciolo, che vuoi di più dal ciclismo? Grimpeur e suiveur sono serviti, sia da un punto di vista turistico sia ciclistico.

Si chiude così la prima “settimana” (in realtà nove giorni) del Giro-E Enel 2024, con un bel totale di 506 chilometri percorsi e 8.300 metri di dislivello positivo saliti. Domani la carovana elettrica riposa, ci si rivede in strada belli riposti, martedì.

La tappa Bacoli-Napoli

La frazione odierna, però, non è una passerella: 700 metri di dislivello in soli 50 chilometri, per ciclisti della domenica (oggi anche in senso letterale) quali i più del Giro-E, richiedono un certo daffare. Nessuna importante asperità di giornata, casomai una discesa breve (due chilometri) ma intensa dal Monte Procida, ma un mangiabevi che spezza le gambe. Meno male che le belle e-road del Giro-E hanno nascosti nel telaio e nei mozzi i motori e le batterie.

Il personaggio del giorno – Sergio Savastano

I bastardi di Pizzofalcone, Un posto al sole e tanto, tanto teatro. Oggi il Giro-E ha avuto il piacere di vedere alla partenza l’attore e regista Sergio Savastano, napoletanissimo e amico di Lello Ferrara, che l’ha vestito con i colori del team Italia.it.

“Il mio rapporto col ciclismo è strettissimo. Da ragazzino a Napoli, dove tutti seguono solitamente il calcio, io seguivo il ciclismo. Ero una mosca bianca. Parliamo del 1978-80. La cosa che più mi rammaricava era non poter commentare le gare di ciclismo con gli amici, che seguivano il calcio. Io me le commentavo da solo. Questa situazione è andata avanti fino a poco tempo fa, poi finalmente gli amici si sono evoluti e anche loro sono passati al ciclismo. Pedalare nella tappa di oggi, a Napoli, non riesco ancora a crederci, realizzerò: domani mattina… Lello mi ha regalato un sogno enorme. C’è Chiappucci… ma ti rendi conto? Mi sembra di essere un ragazzino a Disneyland. Partenza da Bacoli, arrivo a Napoli: senza nulla togliere alle altre tappe, qua davvero c’è tutto, si passa per il mare, zone panoramicissime, soprattutto nel finale, poi con la giornata bella… è veramente una cosa eccezionale. La bici per me? La bici è la vita, anzi, la parabola della vita, la fatica, il successo, la soddisfazione di arrivare, il non mollare di fronte alle difficoltà… Napoli? Stiamo vivendo un rinascimento, da un bel po’, speriamo che duri, magari con un po’ di organizzazione logistica in più”.

Città dello Sport e della Salute, un’opportunità per i Giovani: martedì a Benevento un nuovo workshop ANCI al Giro d’Italia

Dopo il giorno di riposo del Giro-E, nei Comuni sede di partenza di tappa riprenderanno anche i workshop ANCI, il cui obiettivo è migliorare il grado di ingaggio dei giovani nelle politiche pubbliche e nella valorizzazione delle risorse locali come driver di sviluppo sostenibile, attraverso il filo conduttore dello Sport e dei suoi valori.

Quello di martedì 14 maggio alle ore 11.30 a Benevento, nell’area hospitality del Green Fun Village del Giro-E, sarà un appuntamento dedicato alle opportunità di ingaggio e crescita per i giovani nella valorizzazione delle risorse, dello sport e del patrimonio immateriale.

Il focus è proprio sulla valorizzazione del patrimonio immateriale per lo sviluppo locale, con presentazione e rappresentazione di alcune esperienze della Campania da parte delle Pro Loco.

Ricco anche il palinsesto del workshop di giovedì 16 maggio alle 13 a Senigallia, dove il focus sul Networking fra pubblico e privato con la Community ANCI Next Gen spazierà tra vari argomenti: dall’innovazione all’interno delle scuole al volontariato nello sport, dall’educazione alla sostenibilità ambientale e nella mobilità; ci sarò anche uno speciale veicolo che dimostrerà come sia possibile produrre energia elettrica riciclando la plastica riversata in mare.

La serie di workshop ANCI al Giro-E si sviluppa nell’ambito del più ampio programma di supporto e finanziamento dei Comuni italiani a valere sul Fondo Nazionale Politiche Giovanili.

Da Benevento il Giro-E riparte ancora con le maglie del team ANCI in gruppo, con il capitano Giorgio Rocca, ex sciatore, a guidare un gruppo di Amministratori locali e ambassador del territorio.

Per info e iscrizioni ai workshop clicca qui: link

Seguici
sui social
#giroditalia

top sponsor