100 di questi Shimano

Cent’anni sulla cresta dell’onda, di cui gli ultimi 30 da icona del ciclismo da corsa. È un 2021 importante, per Shimano, che mentre festeggia il secolo di attività è già impegnata, al solito, nella stagione del ciclismo che conta.Con il Dura-Ace, nato nel 1973, ha conquistato legioni di estimatori da quando, era il 1984, la quarta versione del gruppo di punta Shimano ha imposto il cambio indicizzato. Da allora è stata un’accelerazione continua: la prima vittoria in un Gran Tour firmata Andy Hampsten nel 1988 al Giro d’Italia, i due titoli iridati di Gianni Bugno ai Mondiali di Ciclismo su Strada 1991 e 1992, e poi le vittorie nei Grandi Giri e nelle Classiche di campioni quali Fabian Cancellara, Bradley Wiggins, Chris Froome, Peter Sagan, Primoz Roglich, Julien Alaphilippe, per arrivare agli astri nascenti del ciclismo odierno come Mathiew Van Der Poel e Wout Van Aert. Tutti ambasciatori del Dura-Ace, che prima di essere un gruppo di componenti è una filosofia, che parla di stile, leggerezza, affidabilità e in particolare innovazione.

Ma è tutta la storia Shimano a essere improntata all’evoluzione del prodotto come del mercato. Tante le innovazioni tecniche, a partire dalla ruota libera per proseguire con i mozzi a 3 velocità, il già citato sistema di cambio indicizzato, le leve Dual Control che permettono di cambiare marcia senza togliere le mani dal manubrio, le cassette Hyperglide, la trasmissione elettronica Di2, i pedali SPD, i freni a disco idraulici per bici da corsa: tecnologie e prodotti che hanno lasciato un’eredità duratura nel ciclismo, oltre a essere diventati sinonimo di “best-in-class”.Tutto nasce, appunto, nel 1921, quando all’età di ventisei anni Shozaburo Shimano fonda a Sakai (Osaka, Giappone) la Shimano Iron Works, che diventa presto l’emblema del massimo progresso tecnologico nella lavorazione dei metalli. Da allora tanta strada nei copertoncini. Oggi Shimano supporta e incoraggia i ciclisti di tutto il mondo sviluppando prodotti e attrezzature che sono leader del mercato. Da oltre 35 anni i meccanici del servizio assistenza Shimano forniscono assistenza neutrale nelle corse, da quelle locali o nazionali fino alle più importanti competizioni di livello mondiale. Parallelamente, sponsorizza eventi internazionali come l’UCI World Tour, le gare del Campionato del mondo, i Giochi Olimpici, le Enduro World Series, le Classiche di un giorno e i Grand Tour come il Giro d’Italia, il Tour de France e La Vuelta a España. L’obiettivo, ancor prima della vittoria, è contribuire allo sviluppo di una cultura ciclistica inclusiva, attraverso il sostegno a tutte le principali declinazioni di questo sport: strada, mountain bike, gravel, urban.