Ma che gusto c’è a superarsi?

Ma che gusto c’è a superarsi?

La sveglia all’alba. Il gelo del mattino. Le salite spietate. Ma che gusto c’è? Chi va in bici se lo sarà sentito chiedere più e più volte. Che gusto c’è a mettersi in sella con qualunque tempo? Che gusto c’è a pedalare per ore? Che gusto c’è ad affrontare pendenze disumane? Semplice, il gusto di superarsi. Sfidare se stessi per raggiungere nuovi obiettivi, andare oltre i propri limiti, cercare costantemente di migliorarsi. Sono queste le basi su cui si fonda qualsiasi passione e quella per il ciclismo più di ogni altra ne è un chiaro esempio.

Impegno, sacrificio, energia, coraggio, spirito di squadra sono i valori che guideranno i corridori del Giro d’Italia 2021 per più di 3400 Km, fino all’arrivo sotto il Duomo di Milano. Gli stessi valori che da sempre guidano il Pastificio Rana, che per la prima volta è pasta ufficiale del Giro d’Italia 2021. Quale modo migliore di celebrare questo legame se non con una linea speciale limited edition Rana – Giro d’Italia?

Comincia così il Giro d’Italia di Giovanni Rana, un percorso culinario ispirato alla grande varietà del nostro Paese. Quattro tappe del gusto che reinterpretano in chiave nuova e originale quattro grandi ricette regionali, racchiudendole nel cuore di quattro nuove paste ripiene.

Il Veneto e il Baccalà Mantecato: l’antica ricetta a base di stoccafisso si trasforma in un ripieno morbido e goloso, contenuto in uno squisito raviolo a forma quadrata. La Lombardia e l’Ossobuco e il Risotto allo Zafferano: due specialità lombarde d’eccezione per due ripieni distinti, da cui nasce un incontro armonioso. Il Lazio e la Carbonara: un piatto iconico che non ha bisogno di presentazioni, inserito nel cuore cremoso di deliziose mezzelune di pasta fresca. La Sicilia e la Norma: tutti i sapori del Mediterraneo e la storia culinaria sicula sono racchiusi in una sfoglia dalla forma quadrata che conquisterà tutti i sensi.

Ma il gusto di superarsi non finisce qui. Il Pastificio Rana prosegue infatti il proprio impegno nella lotta alla povertà rinnovando la collaborazione con Banco Alimentare. Rana sceglie di essere accanto a chi non può permettersi un pasto, per continuare a portare un momento di serenità proprio dove c’è più bisogno. Per ogni confezione acquistata di ravioli “Rana – Giro d’Italia” infatti il Pastificio donerà un prodotto fresco Giovanni Rana a Banco Alimentare, che grazie a 2.000 volontari e 7.600 strutture caritative si occupa di distribuire generi alimentari in tutta Italia. Un grande abbraccio ideale, da nord a sud, a tutti coloro che si trovano in difficoltà.