CASTROVILLARI ALBEROBELLO (VALLE D'ITRIA)


12 maggio 2017
/
venerdì
/
224 km
/

ALBEROBELLO (VALLE D'ITRIA)

Riconosciuta nel 1996 come patrimonio mondiale dell’umanità dall’Unesco, Alberobello è universalmente conosciuta per i suoi Trulli: costruzioni architettoniche uniche al mondo e straordinario esempio di come le strutture apparentemente più semplici, si rivelano anche le più ingegnose. Nel corso del tempo, questa cittadina adagiata nel cuore della valle d’Itria ha vissuto una straordinaria trasformazione, da centro contadino a polo turistico mondiale.

Scopri di più sulla Puglia!

segui la carovana

CUCINA

Taralli, le orecchiette, (di semola di grano duro), i cavatiedd’e (Orecchiette di grossetto tirate aperte e grandi che si gustano con pomodoro e cacioricotta o con cime di rape, aglio, alici e molliche fritte), cr´sciàul (lasagna stretta, di semola o grossetto, che si condisce col ragù di baccalà), frciedd’e (fricielli) capunti (orecchiette lunghe), v´rmciedd (pastina lavorata tra l’indice e il pollice), zuppa di fave dette “pizzicate”, purè di “fave bianche” le “brasciole” cioè fettine di carne di cavallo avvolte e farcite con pecorino, aglio o cipolla e prezzemolo, ricette a base di fegato e di interiora di agnello come “I gnum’eriedd” e “u’ marrett’e”, come dolci le pettole ricavate da una pasta realizzata con farina e patate, fritte a cucchiaiate e spolverate di zucchero e cannella.

VINO

Primitivo, Prisciu, Verdeca e Bianco d’Alessano

 

LUOGHI D'INTERESSE

La chiesa-trullo di Sant’Antonio, Casa Pezzoll, un complesso di 15 trulli comunicanti e contigui, il Trullo Sovrano, l’unico trullo costruito su due piani, i Trulli Siamesi (due trulli uniti alla sommità, ma con ingressi che si aprono su due strade diverse), il Belvedere di Alberobello.

EVENTI

La festa patronale, dedicata ai Santi Medici Cosma e Damiano si svolge tra il 25 e il 28 settembre di ogni anno.

STORIA

Abitanti: circa 10.500 abitanti

Fondazione: una prima antropizzazione dell’area prese avvio solo nei primi anni del XVI secolo.

Nome antico: Silva Alborelli

sponsor

ok

ko