VINCI ORBETELLO


13 maggio 2019
/
lunedì
/
219 km
/

HIGHLIGHTS

VINCI

Immerso nelle splendide colline toscane, sulle pendici del Montalbano, si staglia Vinci, un borgo medievale ben conservato e piacevole da visitare, al cui centro si erge l’imponente Rocca dei Conti Guidi. La città è nota a livello internazionale per aver dato i natali al più grande genio del Rinascimento italiano, Leonardo da Vinci. La pianta a forma di mandorla del borgo antico, insolita in questa zona della Toscana, vista dall’alto fa pensare a un’imbarcazione a due alberi (che sarebbero la torre della Rocca dei Conti Guidi e il campanile della chiesa di Santa Croce). Il centro storico del borgo leonardiano è conosciuto, per questo motivo, anche come “Castel della Nave”.

foto

GALLERY

guarda la gallery

GASTRONOMIA

Il territorio di Vinci è coltivato prevalentemente a vigneti e oliveti dai quali, grazie alla natura del territorio e al clima temperato, vengono prodotti eccellenti vini Chianti, come il Montalbano D.O.C.G., e un ottimo olio extravergine di oliva, l’olio EVO del Montalbano, riconosciuto tra gli oli di qualità superiore, meno acido, più fruttato e pieno di sapore, più equilibrato e più stabile. La cucina è quella tipica toscana, di particolare interesse il piatto recentemente ideato per le Celebrazioni del cinquecentenario della morte di Leonardo, la “Minestra del Vinciano”, una zuppa semplice, fatta con i prodotti di stagione, che presenta due versioni, invernale ed estiva, e che può essere gustata nei ristoranti del paese.

LUOGHI D'INTERESSE

Ancor oggi la vita della cittadina ruota attorno alla figura di Leonardo e lo stesso paese è diventato una sorta di museo diffuso dedicato al Genio. Da visitare il Museo Leonardiano, ospitato all’interno del castello e della Palazzina Uzielli, dedicato alla figura di Leonardo ingegnere e scienziato, in cui è possibile ammirare la più grande e prestigiosa collezione di modelli di macchine leonardiane. A pochi chilometri, nella frazione di Anchiano, immersa tra gli olivi secolari del Montalbano in un paesaggio quasi immutato nel tempo, si trova la Casa Natale del Genio. Sempre ad Anchiano, nella Villa del Ferrale è presente la mostra permanente dell’intera collezione di quadri dipinti da Leonardo, copie fedelissime degli originali grazie a un’innovativa tecnica di riproduzione. Altre emergenze culturali da visitare sono la chiesa di Santa Croce, al cui interno vi è il fonte battesimale in cui fu battezzato Leonardo e la Pieve di San Giovanni Battista in Greti a Sant’Ansano antica chiesa romanica da poco restaurata. Il territorio vinciano è ideale anche per turismo sportivo come il trekking e cicloturismo.

STORIA

Abitanti: poco meno di 15.000

Per la sua importanza storica, al comune di Vinci fu concesso il titolo di città con decreto del Presidente della Repubblica Luigi Einaudi datato 15 luglio del 1954.

sponsor

ok

ko