RIVA DEL GARDA ISEO (Franciacorta Stage)


23 maggio 2018
/
mercoledì
/
155 km
/

ISEO (Franciacorta Stage)

Situato sulla sponda sud-orientale del Lago d’Iseo, lago a cui dà il nome, è una piccola cittadina che si sviluppa attorno ad un vecchio borgo medioevale.

Una gita a Iseo e all’omonimo lago è l’occasione per visitare la Franciacorta, la zona vitivinicola situata tra Brescia e l’estremità meridionale del Lago.

La sua storia recente è legata allo straordinario Franciacorta, ottenuto dai vigneti distribuiti sulle colline, tra torri medievali e antichi palazzi cinquecenteschi castelli e piccoli borghi, espressione di un territorio vocato alla viticoltura da tempo immemorabile.

Qui di seguito una guida express con i cenni principali sulla Franciacorta!

Scopri inoltre tutte le attività e gli eventi organizzati in Franciacorta per il passaggio del Giro! Scarica la locandina!

segui la carovana

CUCINA

Manzo all’olio di Rovato, tinca ripiena al forno con polenta, sardina essiccata del lago di Iseo (Presidio Slow Food). Tra i formaggi ricordiamo la Robiola bresciana, gli Stracchini, il Pressato, il Salva, il Silter e le DOP Gorgonzola, Grana Padano, Provolone Valpadana, Quartirolo Lombardo. E poi i missoltini, pesciolini di lago, i mieli, gli insaccati e i salumi (quali il salame di Monte Isola, leggermente affumicato e la Ret di Capriolo). Ottimo l’Olio extravergine d’oliva del Sebino. Rinomate infine le grappe, prodotte dalla distillazione delle vinacce dei vitigni che danno origine al Franciacorta e i dolci, realizzati artigianalmente in pasticceria.

VINO

Franciacorta, Franciacorta Satèn, Franciacorta Rosé, Franciacorta Millesimato, Franciacorta Riserva, Curtefranca Doc Bianco, Curtefranca Doc Bianco con menzione Vigna, Curtefranca Doc Rosso, Curtefranca Doc Rosso con menzione Vigna, Igt Sebino.

LUOGHI D'INTERESSE

A Brescia (punto di partenza della Strada del Franciacorta) il centro storico, con piazza del Duomo e piazza Loggia, i musei, con le ricche collezioni di storia e arte, e in particolar modo il complesso di Santa Giulia (Patrimonio UNESCO dal 2012 insieme al Capitolium) che comprende il Museo di Santa Giulia, la basilica di San Salvatore, l’oratorio di Santa Maria in Solario, la chiesa quattrocentesca di Santa Giulia e i chiostri rinascimentali. A Rodengo Saiano: l’Abbazia Olivetana di San Nicola e il Musil, Museo dell’Industria e del Lavoro. A Rovato: il quattrocentesco Convento dell’Annunciata sul Monte Orfano. A Erbusco (sede del Consorzio Franciacorta e della Strada del Franciacorta): il pittoresco borgo vecchio, le rovine dell’antico castello, la pieve romanica di Santa Maria Assunta. A Ome: l’antico Maglio Averoldi del XV sec. A Nigoline di Corte Franca: il Palazzo Torri. A Provaglio d’Iseo: il monastero cluniacense di San Pietro in Lamosa. Inoltre si segnala l’oasi naturalistica delle Torbiere del Sebino che si estende con i suoi specchi d’acqua là dove le colline tappezzate di viti declinano verso il lago d’Iseo, l’Orto Botanico di Ome, le Cascate di Monticelli Brusati e il Parco della Santissima a Gussago.

STORIA

Abitanti: 150.000

Origine: Epoca medioevale

Nome antico: Curtes Francae – Franzacurta

sponsor

ok

ko