torna alle news

17 maggio 2016

La tappa 10 del Giro è partita: RIVIVI IL LIVE!

Decima tappa del Giro d’Italia, da Campi Bisenzio a Sestola di 219 km, con quattro salite tra cui quella di 1^ Categoria di Pian del Falco a 16 km dall’arrivo, seguita dall’ascesa finale verso il traguardo appenninico.

RIVIVI IL LIVE!

La corsa ha passato il km 0 alle ore 11.18 con il gruppo forte di 184 corridori. Non partiti i dorsali nr 169, Alexey Tcatevitch e nr 204, Fabian Cancellara.

METEO
Campi Bisenzio: Variabile, 17°C. Vento: moderato – 12 kmh.
Sestola (17.15 – Arrivo): Poco nuvoloso, 13°C. Vento: debole – 5 kmh.

MAGLIE

  • Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel – Gianluca Brambilla (Etixx – Quick-Step)
  • Maglia Rossa, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Algida – André Greipel (Lotto Soudal)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum – Tim Wellens (Lotto Soudal)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Eurospin – Bob Jungels (Etixx – Quick-Step)

CLASSIFICA GENERALE
1 – Gianluca Brambilla (Etixx – Quick-Step)
2 – Bob Jungels (Etixx – Quick-Step) a 1″
3 – Andrey Amador (Movistar Team) a 32″

Tappa n. 10 – Campi Bisenzio – Sestola – 219 km
Arrivo: 17.15 circa
Quartiertappa: Palazzetto dello Sport di Sestola, via dello Sport, 2

Percorso
Tappa di montagna dove la pianura è assente se non si contano i primi 25 km. Dopo Pistoia infatti si affronta il Passo della Collina (strade larghe con molte curve) e si attraversa l’Appennino Tosco-Emiliano. Discesa veloce su Porretta Terme e risalita al GPM di Pietracolora che immette nella valle del Samone. Breve tratto pianeggiante fino a Marano sul Panaro dove iniziano 70 km di saliscendi (più o meno impegnativi) che portano ai piedi del GPM di Pian del Falco, che presenta nel finale lunghi tratti con pendenza a doppia cifra (fino al 14%). Gli ultimi 15 km sono divisi equamente tra discesa e salita.

Ultimi km
Ultimi chilometri caratterizzati dalla discesa veloce e impegnativa che dal GPM porta a Fanano; discesa che si divide in due parti (entrambe abbastanza ripide), la prima larga e con poche curve che immette in una seconda articolata e a tratti con carreggiata ristretta fino alla parte dentro l’abitato di Fanano. Segue la salita finale di 7 km al 5-6% su strada larga e serpeggiante fino al rettilineo finale di 100 m su asfalto in salita di larghezza 6,5 m.

ok

ko