torna alle news

29 maggio 2019

La prima di Peters. Carapaz guadagna secondi

Il francese Nans Peters (AG2R La Mondiale), che aveva indossato la Maglia Bianca di miglior giovane a metà Giro, ha vinto in solitaria la Tappa 17 ad Anterselva attaccando la fuga di giornata a 16 km dalla fine. Nomi di spicco come come Esteban Chaves (Mitchelton – Scott) e Davide Formolo (Bora – Hansgrohe) hanno completato il podio. Il leader della Corsa Rosa Richard Carapaz (Movistar Team) ha incrementato il vantaggio di sette secondi sui diretti rivali Vincenzo Nibali (Bahrain – Merida) e Primoz Roglic (Team Jumbo – Visma), mentre il quarto in classifica Mikel Landa, primo ad attaccarli nel finale, adesso è più vicino al podio.

 

LE PILLOLE STATISTICHE

Prima vittoria da pro per Nans Peters. È anche la sua prima vittoria internazionale dal Tour du Valromey nella categoria juniores. È la 66esima tappa francese al Giro d’Italia. Il primo fu anche la prima vittoria di un ciclista straniero, Jean-Baptiste Dortignacq, nella seconda tappa della seconda edizione del Giro 1910.
È la terza vittoria per l’AG2R La Mondiale al Giro d’Italia dopo la Tappa 9 a Termoli con Tomas Vaitkus nel 2006 e la Tappa 11 a Castelfidardo con John Gadret nel 2011. La squadra francese non ha vinto nel WorldTour dalla 12a tappa della Vuelta a España con Alexandre Geniez a Faro de Estaca de Bares il 6 settembre 2018.
Richard Carapaz è il sesto corridore ad indossare la Maglia Rosa il giorno del suo compleanno dopo Giordano Cottur (due volte) il 23 maggio 1948 e 1949, Roberto Visentini il 2 giugno 1986, giorno in cui ha vinto il Giro d’Italia, Evgeni Berzin il 3 giugno 1994, Paolo Savoldelli il 7 maggio 2006 e Svein Tuft il 9 maggio 2014.

 

 

RISULTATO FINALE
1 – Nans Peter (AG2R La Mondiale) – 181 km in 4h41’34”, media 38,569 km/h
2 – Esteban Chaves (Mitchelton – Scott) a 1’34”
3 – Davide Formolo (Bora – Hansgrohe) a 1’51”

 

MAGLIE

Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel – Richard Carapaz (Movistar Team)
Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo – Arnaud Demare (Groupama – FDJ)
Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum – Giulio Ciccone (Trek – Segafredo)
Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Eurospin – Miguel Angel Lopez (Astana Pro Team)

 

CLASSIFICA GENERALE
1 – Richard Carapaz (Movistar Team)
2 – Vincenzo Nibali (Bahrain – Merida) a 1’54”
3 – Primoz Roglic (Team Jumbo – Visma) a 2’16”
4 – Mikel Landa (Movistar Team) a 3’03”
5 – Bauke Mollema (Trek – Segafredo) a 5’07”

 

CONFERENZA STAMPA
Il vincitore di tappa Nans Peters ha dichiarato: “Non ho mai vinto una gara professionistica prima d’ora, nemmeno una gara da dilettante, quindi vincere nel WorldTour e al Giro è una cosa enorme. È un sollievo dopo così tante fughe da più di un anno a questa parte… Non sono abbastanza veloce nelle volate e non sono uno dei migliori scalatori, quindi entrare nelle fughe e attaccare è l’unico modo che ho per vincere. Ho colto l’occasione a 16 km dalla fine. Ci ho provato ed ha funzionato, è fantastico”.

La Maglia Rosa Richard Carapaz ha dichiarato: “Ho visto Miguel Angel Lopez attaccare e ho preso la sua ruota per approfittare della sua azione. Abbiamo preso un piccolo vantaggio. Questi sette secondi mi aiutano per la cronometro di chiusura a Verona. Il mio vantaggio ora è significativo ma se potessi aumentarlo in vista di domenica sarebbe ancora più comodo. Sarebbe fantastico essere in due corridori Movistar, Mikel Landa ed io, sul podio finale”.

ok

ko