torna alle news

2 maggio 2020

Il Team Jumbo-Visma vince la tappa dei Laghi di Cancano, Astana Pro Team conserva la Maglia Rosa.

Robert Gesink e Steven Kruijswijk, primo e terzo, conquistano l’arrivo in salita valtellinese di Laghi di Cancano e regalano la vittoria di tappa al Team Jumbo – Visma, Jakob Fuglsang e Ion Izaguirre difendono la Maglia Rosa dell’Astana Pro Team. Nella Pink Race successo di tappa per la Nazionale italiana con le prove di Soraya Paladin e Erica Magnaldi, la Trek-Segafredo conserva la testa della generale.

Nel dopo tappa, a partire dalle 19, Jakob Fuglsang e Steven Kruijswijk racconteranno insieme ad Ivan Basso la loro esperienza al Giro d’Italia Virtual sul sito e sui canali social della Corsa Rosa.

Domani saranno di scena i grandi ex (Legends) con Matteo Montaguti, insieme a Ivan Basso, Stefano Garzelli, Alessandro Ballan, Claudio Chiappucci, Andrea Tafi, Stefano Allocchio, Alessandro Bertolini. Iscrizioni ancora aperte sul sito www.garminvirtualride.com/it. Continua la raccolta fondi a favore della Croce Rossa Italiana su www.retedeldono.it/giro

È stato il Team Jumbo – Visma a vincere la quinta frazione del Giro d’Italia Virtual: 30 km e 710 metri di dislivello con l’arrivo in salita di Laghi di Cancano (Parco Nazionale dello Stelvio), parte finale della tappa 18 della Corsa Rosa (Pinzolo – Laghi di Cancano, da Bocca del Braulio).

Robert Gesink (53’05”, miglior tempo individuale) e Steven Kruijswijk hanno fatto segnare il miglior tempo complessivo, 1:47’27”, regalando il successo al Team Jumbo – Visma, precedendo l’Astana Pro Team di 7’53” (con Jakob Fuglsang secondo a 39″ da Gesink) e l’Androni Giocattoli – Sidermec di 19’48”.

Il team kazako, grazie alle prestazioni di Jakob Fuglsang e Ion Izaguirre, conserva la Maglia Rosa con un vantaggio di 26’15” sul Team Jumbo – Visma e di 38’07” sulla Androni Giocattoli – Sidermec.

Nella Pink Race successo di tappa per la Nazionale Italiana (tempo complessivo di 02:10’10”) con Soraya Paladin e Erica Magnaldi. Astana Women’s Team a 2’07”, con Katia Ragusa che ha fatto segnare il miglior tempo tra le donne (59’30”); Trek-Segafredo terza di giornata a 6’28”.

La Trek-Segafredo conserva la testa nella generale con 23’11” sulla Nazionale italiana e 1:11’31” sull’Astana Women’s Team.

 

ISCRIZIONI, INFO E REGOLAMENTO SULLA NUOVA PIATTAFORMA  WWW.GARMINVIRTUALRIDE.COM/IT

Al Giro d’Italia Virtual possono partecipare tutti gli appassionati, italiani e stranieri, che siano in possesso di un account Garmin Connect. Basterà iscriversi gratuitamente al sito web www.garminvirtualride.com/it, caricare i file GPX delle sette tappe del Giro d’Italia Virtual e installarli sul proprio ciclocomputer  Garmin Edge. Cosa serve ancora? Solo un rullo interattivo Tacx o di altro costruttore, su cui collocare la propria bicicletta, da connettere all’Edge. A questo punto il “ciclista” potrà partecipare a tutte le tappe nelle date come da calendario. L’iscrizione sarà valida per tutte le tappe del progetto. L’area di iscrizione verrà divisa in 4 gruppi: Amatori, Legends, Pro e Woman che avranno quattro classifiche distinte. La piattaforma è in quattro lingue mentre il regolamento in italiano e inglese.

GLI SPONSOR DEL GIRO D’ITALIA VIRTUAL BY ENEL

In attesa di poter vivere la Corsa Rosa lungo le strade d’Italia, parte il Giro d’Italia Virtual by Enel, l’esperienza digitale della Corsa Rosa in collaborazione con Garmin Edge e Tacx e con gli official sponsor Castelli, Bianchi, NAMEDSPORT, Segafredo e Toyota.

RACCOLTA FONDI PER LA CROCE ROSSA ITALIANA ATTRAVERSO RETE DEL DONO

Il Giro d’Italia Virtual vivrà anche di un’iniziativa di raccolta fondi sul portale www.retedeldono.it/giro. Per tutto il periodo del Giro d’Italia Virtual, fino al 10 maggio, si potrà donare a favore della Croce Rossa Italiana che è attiva in prima linea fin dall’inizio dell’allerta Covid-19 con molteplici ruoli, tra cui soccorso in emergenza, supporto sanitario, psicologico, logistico, informativo, di controllo, screening e sta svolgendo molte altre attività cruciali nella battaglia contro questa epidemia. La campagna di crowdfunding si appoggia sulla piattaforma Rete del Dono, partner storico di RCS Sport, già coordinatore dei più importanti charity Program legati al mondo dello sport tra cui Milano Marathon e Gran Fondo Strade Bianche. Nelle ultime settimane Rete del Dono ha attivato oltre 70 campagne di raccolta fondi finalizzate all’emergenza Covid-19.

Inoltre Castelli si impegna a donare 5 euro alla Croce Rossa Italiana per ogni #Giro102 Race Jersey che verrà acquistata attraverso il sito http://castelli-cycling.com/.

ok

ko