torna alle news

16 maggio 2017

Dumoulin domina a cronometro

Il corridore olandese surclassa gli scalatori nella cronometro del Sagrantino e guadagna la testa della Generale.

Il Campione olandese a cronometro Tom Dumoulin (Team Sunweb) ha vinto la Sagrantino Stage, prova contro il tempo di 39,8 km da Foligno a Montefalco, tra i vigneti umbri, davanti a Geraint Thomas (Team Sky) e Bob Jungels (Quick-Step Floors). Dumoulin si è così portato in testa alla Classifica Generale della 100esima edizione del Giro d’Italia con un margine importante sugli scalatori: 2’23” sul precedente leader Nairo Quintana (Movistar Team), 2’38” su Bauke Mollema (Trek – Segafredo), 2’40” su Thibaut Pinot (FDJ) e 2’47” su Vincenzo Nibali (Bahrain – Merida).

LE PILLOLE STATISTICHE

  • 25imo successo di tappa olandese al Giro d’Italia. Anche la vittoria numero 24 era stata di Tom Dumoulin, al Giro dell’anno scorso.
  • È la 30ima Maglia Rosa per un corridore olandese. Tom Dumoulin l’ha indossata sette volte, lo stesso numero di Nairo Quintana.

RISULTATO FINALE

1 – Tom Dumoulin (Team Sunweb) – 39.8 km in 50’37”, media 47,178 km/h

2 – Geraint Thomas (Team Sky) a 49″

3 – Bob Jungels (Quick-Step Floors) a 56″

CONFERENZA STAMPA

Il vincitore di tappa e nuova Maglia Rosa Tom Dumoulin ha dichiarato: “Non sono sorpreso di aver vinto questa cronometro. Il distacco è ampio, forse più di quanto speravo ma – almeno per me – è meno sorprendente della mia prova sul Blockhaus. L’anno scorso ho perso la Maglia Rosa alla tappa 8, quest’anno la indosso alla tappa 10. Penso sia un gran balzo in avanti e il buon vantaggio in classifica lo rende ancora più bello. Non ho avuto le migliori sensazioni durante la crono, ma credo che tutti avessero dolore alle gambe, soprattutto negli ultimi dieci chilometri con il vento frontale. Non mi aspetto di guadagnare tanto tempo nell’ultima crono come quello accumulato oggi, ma i miei rivali hanno bisogno di guadagnare su di me in montagna e lo sanno. Il mio obiettivo sin dalla partenza di questo Giro è quello di ottenere il miglior piazzamento possibile in Classifica Generale.”

LA TAPPA DI DOMANI

Tappa 11 – Firenze (Ponte a Ema) – Bagno di Romagna – 161 km – dislivello 3,500 m

ok

ko