torna alle news

18 febbraio 2016

Chaves punta in alto al prossimo Giro d'Italia

Dopo l’ottima stagione del 2015, Esteban Chaves punta oggi a rafforzare le sue credenziali come vero e proprio uomo da classifica.
Lo scorso anno, ha dimostrato di essere il punto di riferimento per il team ORICA-GreenEDGE: dopo una vittoria a maggio nella cronosquadre al Giro d’Italia, il ciclista colombiano ha sviluppato il gusto per il podio del Grand Tour ed ha intascato due vittorie di tappa individuali ed un quinto posto assoluto alla Vuelta, vincendo poi l’Abu Dhabi Tour.
Il colombiano ha saputo conquistare il cuore dei tifosi e il rispetto dei corridori sulle salite della Vuelta. Dopo un grave infortunio, nel 2014 Chaves ritorna alle corse con la sua prima stagione da pro, vincendo tappe del Tour de Suisse e del Tour of California.
Uno dei maggiori obiettivi per la stagione 2016 sarà il Giro d’Italia. Il 26enne colombiano avrà con sè un team esperto tentando così l’attacco alla classifica generale: “Non vedo l’ora di fare il Giro d’Italia, è un obiettivo molto importante per me e la squadra e spero di essere in grado di correre ad un ottimo livello. Mi piace molto correre in Italia, il Giro è sempre qualcosa di speciale e vogliamo continuare l’esperienza con il team Orica-GreenEDGE in questa incredibile gara”.
Sei giorni in maglia rossa alla Vuelta del 2015 sono stati per Chaves una preziosa esperienza come team leader, in cui ha imparato a correre sulla strada e a superare la pressione di media e giornalisti. Tutto ciò, insieme ai risultati raggiunti lo scorso anno, fa del colombiano un serio pretendente al successo.
Il suo team afferma: “Esteban è in rapida crescita. Gli abbiamo visto fare una fantastica Vuelta e quest’anno lui sarà il nostro leader al Giro. Il Giro è gara che significa molto per noi come squadra e con Esteban in perfetta forma avremo un’ottima carta da giocare “.
L’Orica-GreenEDGE non è una squadra estranea al successo nel Giro: ha vinto tre tappe nel 2014, tra cui il cronometro a squadre iniziale, mantenendo la maglia rosa fino alla terza tappa. Nel 2015 la squadra ancora una volta ha vinto il cronometro a squadre iniziale, riuscendo a conservare la maglia rosa per quattro giorni, con la vittoria di Michael Matthews nella terza tappa.

ok

ko