torna alle news

18 maggio 2019

Caleb Ewan mette in fila i velocisti

Caleb Ewan (Lotto-Soudal) ha conquistato in volata l’ottava frazione del centoduesimo Giro d’Italia, precedendo Elia Viviani (Deceuninck-Quick Step) e Pascal Ackermann (Bora-Hansgrohe) sul traguardo di Pesaro. È la sua seconda vittoria in carriera alla Corsa Rosa dopo la settima tappa del 2017. Valerio Conti (UAE Team Emirates) conserva la Maglia Rosa per il terzo giorno consecutivo alla vigilia della tanto attesa Sangiovese Wine Stage, una cronometro individuale da Riccione a San Marino (RSM) di 34.8km.

Il primo corridore a partire domani sarà Nico Denz (AG2R La Mondiale) alle 12.50. L’ultimo, la Maglia Rosa Valerio Conti (UAE Team Emirates) alle 16:13. L’ordine di partenza della cronometro è disponibile a questo link.

LE PILLOLE STATISTICHE

  • Seconda vittoria di tappa al Giro per Caleb Ewan dopo Alberobello nel 2017. È la 32esima vittoria al Giro per l’Australia, in sesta posizione nella classifica dei successi di tappa, a cinque lunghezze della Germania.
  • 15esimo podio di tappa al Giro per Elia Viviani (5 vittorie, 7 secondi posti, 3 terzi posti).
  • Valerio Conti è il primo Italiano che indossa la Maglia Rosa per tre tappe consecutive dal 2013. L’ulitmo era stato Vincenzo Nibali: dalla 18esima alla 21esima tappa.

RISULTATO FINALE

1 – Caleb Ewan (Lotto Soudal) – 239 km in 5h43’32”, media 41,742 km/h

2 – Elia Viviani (Deceuninck – Quick-Step) s.t.

3 – Pascal Ackermann (Bora – Hansgrohe) s.t.

MAGLIE

  • Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel – Valerio Conti (UAE Team Emirates)
  • Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo – Pascal Ackermann (Bora – Hansgrohe)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum – Giulio Ciccone (Trek – Segafredo)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Eurospin – Giovanni Carboni (Bardiani CSF)

CLASSIFICA GENERALE

1 – Valerio Conti (UAE Team Emirates)

2 – José Rojas (Movistar Team) a 1’32”

3 – Giovanni Carboni (Bardiani CSF) a 1’41”

CONFERENZA STAMPA

Il vincitore di tappa Caleb Ewan ha dichiarato: “Stamattina avevo pianificato di prendere l’ultima curva in testa, poi oggi non mi sentivo troppo bene, abbiamo affrontato una tappa più dura di quanto pensassi. Negli ultimi 20 km ho dovuto usare tutti i miei compagni di squadra per riprendere gli attaccanti, incluso il mio apripista. A quel punto partire ai 300 metri sarebbe stato troppo rischioso. Così ho preso la ruota di Ackermann che aveva ancora un uomo. Sapevo di poterlo passare negli ultimi 150 metri. È molto importante per me tornare a vincere una tappa in un grande giro; questo è sicuramente il mio successo più importante con la Lotto-Soudal.”.

La Maglia Rosa Valerio Conti ha dichiarato: “Questi sono i giorni più felici della mia vita. Oggi mi ha chiamato anche Carlo Verdone! Non voglio pormi limiti quando penso a quanti giorni ancora posso resistere in Rosa. Sicuramente la cronometro di domani sarà molto difficile ma io darò il massimo per difendere la Maglia. In ogni caso posso dire che il mio vantaggio in Classifica Generale sugli specialisti delle prove contro il tempo è piuttosto ampio”.

LA TAPPA DI DOMANI

Tappa 9 – Riccione-San Marino (RSM – ITT) 34,8 km – dislivello 750 m

Cronometro di quasi 35 km di cui i primi 22 in leggerissima ascesa fino alla salita finale di 12 km. Dopo Faetano le pendenze, pur senza mai diventare proibitive, si inaspriscono – specialmente nella prima parte – con punte attorno al 10% e una media del 6,5% fino a Fiorentino dove tra falsopiani e contropendenze il livello di difficoltà diminuisce per poi riportarsi attorno al 6% negli ultimi 2 km. L’intero percorso si svolge su strade ampie e in buono stato. Da segnalare i primi 450 m di percorso che si svolgono lungo la pista ciclabile costiera con un tracciato curvilineo e dalla carreggiata ristretta.

Ultimi km

Ultimi 2,5 km in salita (dopo una breve discesa). Si toccano pendenze fino al 10% per brevissimi tratti. Ultimo rettilineo di 300 m in asfalto con linea di arrivo larga 5 m (ultimi 50 m in leggerissima discesa).

ok

ko