torna alle news

8 maggio 2016

BIS DI MARCEL KITTEL. TAPPA E MAGLIA

Il corridore tedesco Marcel Kittel (Etixx – Quick-Step) ha vinto la Tappa 3 del 99º Giro d’Italia, da Nijmegen ad Arnhem, di 190 km. Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente Elia Viviani (Team Sky) e Giacomo Nizzolo (Trek – Segafredo).

Oltre alla vittoria di tappa, Kittel indossa anche la Maglia Rosa di leader della classifica generale della corsa.

RISULTATO FINALE
1 – Marcel Kittel (Etixx – Quick-Step) – 190 km in 4h23’45”, media 43,222 km/h
2 – Elia Viviani (Team Sky) s.t.
3 – Giacomo Nizzolo (Trek – Segafredo) s.t.

MAGLIE

  • Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel – Marcel Kittel (Etixx – Quick-Step)
  • Maglia Rossa, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Algida – Marcel Kittel (Etixx – Quick-Step)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum – Maarten Tjallingii (Team Lotto NL – Jumbo)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Eurospin – Tobias Ludvigsson (Team Giant – Alpecin)

CLASSIFICA GENERALE
1 – Marcel Kittel (Etixx – Quick-Step)
2 – Tom Dumoulin (Team Giant – Alpecin) a 9″
3 – Andrey Amador (Movistar Team) a 15″

La nuova Maglia Rosa, subito dopo l’arrivo, ha dichiarato: “Sono molto felice per questa seconda vittoria di tappa e sono anche molto fiero di quel che abbiamo fatto come squadra. Matteo Trentin e Fabio Sabatini mi hanno lanciato la volata e il resto della squadra mi ha tenuto al coperto tutta la giornata. Forse sulla carta sembrava una tappa facile, però col vento che c’era poteva diventare pericolosa perché la corsa era sempre combatuta. Il gruppo si è spaccato ma avevo buone gambe e una squadra molto forte. Quando mi hanno portato in buona posizione avevo grande fiducia. È la seconda volta che vinco due tappe al Giro d’Italia ma due anni fa in Irlanda non avevo conquistato la Maglia Rosa. Invece stavolta si. L’avrò dopo il giorno di riposo e voglio finalmente vincere una tappa del Giro anche in territorio italiano”.

ok

ko