Curiosità

Pantani senza rivali: la montagna è casa sua

Il 1998 segnò finalmente il ritorno della RAI al Giro.

Per promuovere un accordo siglato a diversi livelli tra le province di Nizza, Cuneo ed Imperia il Giro accettò l’invito di dare il via alla corsa con un prologo sulla famosa “Promenade des Anglais”. All’indomani di una splendida serata trascorsa all’Acropolis, all’auditorium Apollon furono presentate le squadre con uno spettacolo allestito con tutti gli artisti dela Casino Municipale.

Subito alla ribalta della corsa venne fuori lo svizzero Zülle che si rese protagonista al Lago Laceno, ma soprattutto nella cronometro di Trieste, di azioni che sembravano ormai aver segnato definitivamente il destino della Maglia Rosa.

Nel frattempo Cipollini era l’indiscusso mattatore delle volate di gruppo, mentre Michele Bartoli si impegnava giorno dopo giorno al massimo delle sue possibilità per rivestire l’ambita Maglia Rosa che per un giorno, a Frascati, riuscì anche ad indossare.

Pantani diede i primi segnali di recupero a Piancavallo, ma il giorno dopo lo svizzero lo surclassò nella cronometro, riuscendo addirittura a raggiungerlo nonostante fosse partito dopo tre minuti.

Ma nella tappa di Selva Valgardena, superata la Malga Ciapela, Pantani volò sul Fedaia e sul Sella e, pur insidiato da un volitivo Tonkov, si impadronì del Giro. Fu poi superlativo al Plan di Montecampione (forse il miglior Pantani della storia) dove in un acceso duello ebbe la meglio sul russo, dopo aver operato decine di scatti.

Superiore alle aspettative fu anchela sua difesa nella crono di Lugano e quindi a Milano il trionfo fu indiscutibile.

Pantani, con la vittoria al Giro e con il trionfo a Parigi al termine del Tour, creò intorno al ciclismo un favorevole consenso che da anni, forse dai tempi aurei di Coppi e Bartali, non si registrava.

Ma il tempo stava per cambiare e la bufera era purtroppo alle porte.

Planimetria

I protagonisti

Marco Pantani
Mario Cipollini
Marco Pantani
Marco Pantani
Marco Pantani
Marco Pantani
Marco Pantani

Statistiche

TAPPA
PARTENZA – ARRIVO
VINCITORE
1 NIZZA (Prologo)
Switzerland
Che
ZÜLLE Alex
2 NIZZA – CUNEO
Italia
Ita
PICCOLI Mariano
3 ALBA – IMPERIA
Spain
Esp
EDO ALSINA Angel
4 RAPALLO – FORTE DEI MARMI
Italia
Ita
MINALI Nicola
5 VIAREGGIO – PORTO S. STEFANO
Italia
Ita
MICELI Nicola
6 ORBETELLO – FRASCATI
Italia
Ita
CIPOLLINI Mario
7 MADDALONI – LAGO LACENO
Switzerland
Che
ZÜLLE Alex
8 MONTELLA – MATERA
Italia
Ita
CIPOLLINI Mario
9 MATERA – LECCE
Italia
Ita
CIPOLLINI Mario
10 FOGGIA – VASTO
Sweden
Swe
MAGNUSSON Glen
11 VASTO – MACERATA
Italia
Ita
CIPOLLINI Mario
12 MACERATA – SAN MARINO
Italia
Ita
NOÉ Andrea
13 SAN MARINO – CARPI
France
Fra
ROUX Laurent
14 CARPI – SCHIO
Italia
Ita
BARTOLI Michele
15 SCHIO – PIANCAVALLO
Italia
Ita
PANTANI Marco
16 TRIESTE (Crono Ind.)
Switzerland
Che
ZÜLLE Alex
17 UDINE – ASIAGO
Italia
Ita
FONTANELLI Fabiano
18 ASIAGO – SELVA DI VAL GARDENA
Italia
Ita
GUERINI Giuseppe
19 SELVA DI VAL GARDENA – ALPE DI PAMPEAGO
Russian Federation
Rus
TONKOV Pavel
20 CAVALESE – PLAN DI MONTECAMPIONE
Italia
Ita
PANTANI Marco
21 BOARIO  TERME – MENDRISIO
Italia
Ita
FAGNINI Gianmatteo
22 MENDRISIO – LUGANO (Crono Ind.)
Ukraine
Ukr
HONTCHAR Serguej
23 LUGANO – MILANO
Italia
Ita
FAGNINI Gianmatteo

sponsor

ok

ko