Curiosità

Guerra prima Maglia Rosa, ma il Giro è di Camusso

La Gazzetta del 9 maggio 1931 annuncia che:

“istituisce, a somiglianza di ciò che avviene nel Giro di Francia, la maglia rosa, che tappa per tappa del Giro d’Italia sarà indossata dal corridore primo in classifica”.

Il colore naturalmente era dettato dalla carta del giornale inventore ed organizzatore della corsa.

Qualche sommessa critica fu avanzata da alcuni Gerarchi del Partito Fascista che non vedevano riprodotto nel delicato colore della maglia il forte carattere delle popolazioni italiche.

La prima maglia rosa andò a Learco Guerra che la conquistò nella sua Mantova il 10 maggio 1931.

Planimetria

I protagonisti

Camusso e Giacobbe
Alfredo Binda
Luigi Giacobbe
La Gazzetta dello Sport Camusso trionfa al Giro
Francesco Camusso

Statistiche

TAPPA
PARTENZA – ARRIVO
VINCITORE
1 MILANO – MANTOVA
Italia
Ita
GUERRA Learco
2 MANTOVA – RAVENNA
Italia
Ita
GUERRA Learco
3 RAVENNA – MACERATA
Italia
Ita
BINDA Alfredo
4 MACERATA – PESCARA
Italia
Ita
BINDA Alfredo
5 PESCARA – NAPOLI
Italia
Ita
BINDA Alfredo
6 NAPOLI – ROMA
Italia
Ita
MARA Michele
7 ROMA – PERUGIA
Italia
Ita
MARCHISIO Luigi
8 PERUGIA – MONTECATINI
Italia
Ita
GUERRA Learco
9 MONTECATINI – GENOVA
Italia
Ita
MARCHISIO Luigi
10 GENOVA – CUNEO
Italia
Ita
GIACOBBE Luigi
11 CUNEO – TORINO
Italia
Ita
CAMUSSO Francesco
12 TORINO – MILANO
Italia
Ita
CAMUSSO Francesco

sponsor

ok

ko